Musikinstrumente + Verlag GmbH

MOECK • Lückenweg 4  D-29227 Celle

Tel +49-5141-8853-0  info(at)moeck.com

Quando lo strumento necessita un servizio di manutenzione o di una riparazione

Il legno ha tante buone caratteristiche ed è ideale per costruire flauti dolci. Tuttavia si tratta di un materiale naturale vivo, particolarmente sensibile  all'umidità. Di conseguenza non è escluso che un flauto dolce, nonostante sia stato rodato in modo corretto, con una manutenzione e una cura coscienziosa, manifesti problemi di suono, si intasi facilmente, presenti difficoltà nella risposta delle note acute o altri difetti. In questa situazione è opportuno mandare lo strumento al costruttore, o ad un altro artigiano qualificato, per una revisione o una riparazione. Quasi sempre sarà possibile ottenere un miglioramento sorprendente.

Procedura di una riparazione

Ad ogni strumento viene assegnato un numero, che viene registrato con l'indirizzo del cliente nel computer, onde evitare disguidi e garantire il suo ritorno al mittente.

Il costruttore legge le annotazioni del cliente e prova lo strumento, per riconoscere il difetto descritto. Nel caso di incertezze, una telefonata al mittente, aiuta a chiarire la situazione. Un controllo approfondito porta alla decisione sugli interventi necessari. In caso di problemi (per esempio costi elevati, necessità di interventi non previsti) viene inviato al cliente un preventivo al fine di poter decidere sull'opportunità di eseguire i lavori. 

A seconda delle necessità vengono eseguiti i diversi inerventi dopodiché il lavoro viene fatturato e il flauto rimandato al cliente. 

Quali sono i problemi più frequenti e in che modo si possono risolvere?

Il suono del flauto non è bello

All'origine possono esserci diverse cause. Frequentemente è il canale d'insufflazione che è sporco o ha subito una deformazione. Il blocco viene tolto, pulito e lisciato con lana d'acciaio o una lima rivestita di carta smerigliata. Allo stesso modo si procede con il soffitto del canale, con le due smussature, la finestra e il labium. Nel caso in cui il canale d'insufflazione fosse troppo stretto, lo si riporta alla misura originaria, abbassando il blocco con la lima e aggiustando la smussatura.

Le note acute non rispondono

Innanzitutto il canale d'insufflazione e il labium vengono puliti e aggiustati. Nel caso in cui la cameratura del flauto fosse cambiata, la si riporta allo stato originario con una punta fresatrice. I fori vengono puliti ed eventualmente corretti.

Il sughero si è staccato

Il tenone viene pulito dai residui di sughero, di colla, di olio e di grasso. Poi viene incollato un nuovo sughero naturale, in modo duraturo.

L'incastro del tenone è troppo largo o stretto.

Se l'incastro del tenone è troppo agevole, si mette un sughero più spesso, in caso contrario il sughero va limato.

Si è formata una crepa

Di solito le piccole crepe possono essere facilmente incollate e lisciate. Anche le crepe più grandi possono a volte essere riparate con successo. In altre situazioni, per esempio quando il labium è schiacciato verso l'interno, non esiste altra soluzione che sostituire il pezzo.

Il flauto dolce è stonato

La causa più frequente è dovuta al restringimento del canale d'insufflazione o della cameratura. La cameratura viene corretta e i fori puliti e ingranditi o ridimensionati.

Il foro portavoce è rovinato

Con un anello di avorio o di corno artificiale, impiantato sul foro portavoce, si ottiene di nuovo la forma originale. (In nessun caso questa riparazione viene effettuata in garanzia.)

Una chiave non chiude il foro

Il tampone viene cambiato e la chiave eventualmente aggiustata.

La chiave non si apre/chiude più

La molla viene sostituita, l'asse della chiave viene pulito e oliato o, se necessario, sostituito.

La meccanica delle chiavi è molto rumorosa

Viene foderata e ammortizzata con del sughero o del feltro. Spesso il cuscinetto ha perso la sua elasticità e deve essere sostituito.

Queste sono le riparazioni richieste più frequentemente. Altre volte, su richiesta, viene rivestito il becco con avorio artificiale, cambiato il blocco, accorciato il flauto (se il diapason è troppo basso), riavvolto il filo sul tenone, vengono applicati nuovi anelli di avorio artificiale o di metallo alla testa o al piede, oppure costruite chiavi speciali.

Una accurata manutezione assicura al flauto dolce una lunga vita. Molti suonatori però ignorano che il loro strumento abbisogna, di tanto in tanto, di una revisione da parte di uno specialista. Nella maggior parte dei casi, una riparazione o revisione è opportuna per permette di ritrovare la qualità originaria del suono.

Clicca per ingrandire