Musikinstrumente + Verlag GmbH

MOECK • Lückenweg 4  D-29227 Celle

Tel +49-5141-8853-0  info(at)moeck.com

Costruzione degli strumenti

Hermann Moeck sen.  dal 1930 forniva flauti dolci provenienti da ditte basate sul lavoro domiciliare nel Vogtland della Sassonia. Il voicing e l’intonazione  di questi strumenti era sua cura. Inoltre forniva viole da gamba, clavicordi e spinette, fabbricati parzialmente nel suo laboratorio.

Negli anni ‘50 sono stati fabbricati, su suggerimento e collaborazione di Helmut Mönkemeyer, una viella per quinte (per l’insegnamento di archi nelle scuole di musica) come anche la cosiddetta chitarra per ottave (per gli inizi dell’insegnamento di chitarra) e hanno iniziato la distribuzione di vielle per terze e quarte a forma quadrata. Alla fine degli anni ‘60 sotto la direzione di Heinrich Haferland è stata costruita una serie piuttosto ampia di viole da gamba di alto artigianato su modelli degli strumenti di Joachim Tielke (1641-1719).

Negli anni ‘60, con l’inizio dell’interesse alle questioni di prassi filologica musicale e agli strumenti storici “autentici”, è nato un programma specifico nei laboratori Moeck: la costruzione di copie di strumenti a fiato in legno di epoca rinascimentale e barocca (1964 iniziata da Otto Steinkopf). Questo programma è stato sostenuto e sviluppato in modo scientifico fino alla fine dell’anno 2008. Comprendeva cromorni, cornamuse, courtaud (sordone) , chalumeaux, bombarde, dulciane, cervellati (rankett), cornetti, traversieri rinascimentali, traversieri barocchi, oboi, fagotti e i primi clarinetti.

Negli anni ‘60 numerosi Corsi di formazione, organizzati e finanziati dalla casa Moeck, hanno contribuito alla professionalizzazione e alla  diffusione della prassi esecutiva con copie degli strumenti a fiato in legno  antichi.

I flauti dolci sono stati fin dall’inizio il nucleo originario della produzione degli strumenti musicali .

Dal 1948 il commercio di strumenti fabbricati fuori dalla ditta è diminuito e di conseguenza la produzione interna si è allargata e sviluppata. La fabbrica si è ingrandita e il marchio Moeck con gli anni è diventato leader nel campo della produzione di flauti dolci ( strumenti in legno).

Negli anni 60 iniziò la produzione di copie di alta qualità scelte tra gli strumenti musicali conservati nei musei. Il modello Rottenburgh, concepito in collaborazione con il costruttore di flauti dolci Friedrich von Huene, segnò l'inizio di questo percorso dal modello di flauto dolce semplice a raffinati strumenti per esigenze di livello musicale superiore. Seguirono modelli secondo Jan Steenbergen (1675-1728, Amsterdam), Jacob Denner (1681-1735, Nürnberg), Thomas Stanesby senior (1668-1734, London) e Jean Hotteterre (Paris, dopo il 1640) come anche un consort di flauti dolci rinascimentali costruiti secondo i modelli conservati presso il  Kunsthistorisches Museum Wien. Tra il 2003 e il 2005 sono stati progettati e realizzati i flauti Ehlert.

Al giorno d'oggi Moeck utilizza, per la produzione degli strumenti, delle macchine computerizzate, nonostante ciò la parte di lavoro artigianale è notevole. Nel corso degli anni Moeck è stata in grado di unire l'abilità e l'intuizione artigianali alla precisione della macchina e di produrre una grande quantità di strumenti di alta qualità con uno standard affidabile.

Clicca per ingrandire
pornoplanet.org wish4book.com fetish-time.org